Referenziale di Nascita
Jan 6, 2015

TORINO

Tarocco il Ribelle (2°ciclo) con Rossella FERRERO
11-12 novembre
Atelier pratica del Referenziale (aperto a tutti gli studenti) con Rossella FERRERO
giovedì 16 novembre ore 20,30
domenica 19 novembre ore 15
tutto presso ART&SOUL - Via Catania 36 (angolo Corso Verona) tel 333 3987068 - Torino




 

...

Tarocco teatrale

 

 

incontrarsi al cuore della propria creatività

Immergiti nel mondo incantato del tarocco

 


Lo spettacolo fatto dalla Scuola Italiana del Referenziale di nascita a Bologna, il 17 maggio 2009, "il cammino della stella", è stato programmato al Teatro del Chien qui Fume di Avignone dal 21 al 27 maggio 2012.
Tra slancio e realizzazione siamo finalmente operativi per offrirvi la possibilità di un'esperienza indimenticabile.
La preparazione dello spettacolo sarà organizzato in due tempi; 
uno stage di tarocco teatrale aperto a tutti
una selezione e prove per le persone interessate ad andare in scena

 

LO STAGE

Il gioco delle parti… il gioco degli archetipi in noi

Stasera si recita a soggetto… Il tarocco può essere rivisitato come un vero e proprio testo teatrale inscritto in ciascuno di noi, un testo vivente dove la verità dell’interprete rivela il contenuto evolutivo di ogni personaggio raffigurato negli arcani maggiori. Ogni personaggio, svelandosi al mondo attraverso il gioco teatrale rivela l’esistenza di un archetipo addormentato dentro di noi, la cui ricchezza nutre tanto il nostro essere profondo, quanto i potenziali nascosti o manifesti con i quali ci inscriviamo sulla scena della nostra vita quotidiana.

Il lavoro proposto consentirà ad ogni partecipante di liberare i propri potenziali espressivi facendo uso del proprio corpo, voce, musicalità, presenza, della propria intuizione.

Lo scopo di questo seminario è di aprire la porta a questo tesoro presente in ciascuno di noi ed intessere un dialogo al contempo ludico e costruttivo con esso. Un lavoro adatto ad ogni tipo di persona che non richiede competenze preliminari.

Liberi creatori della propria esistenza, dice il Matto a conclusione del viaggio compiuto attraverso la saga dei personaggi. Liberi interpreti del proprio copione di vita diciamo noi, liberi interpreti del nostro cammino di vita.