Referenziale di Nascita
Jan 6, 2015

TORINO

Tarocco il Ribelle (2°ciclo) con Rossella FERRERO
11-12 novembre
Atelier pratica del Referenziale (aperto a tutti gli studenti) con Rossella FERRERO
giovedì 16 novembre ore 20,30
domenica 19 novembre ore 15
tutto presso ART&SOUL - Via Catania 36 (angolo Corso Verona) tel 333 3987068 - Torino




 

...

I tarocchi e il cammino

“Siamo tutti dei bagatti in cerca di risposte”
 
Questo è il segreto che mi soffiò nell’orecchio, un
giorno, l’immagine di un giovane uomo su un
cartoncino a forma di carta da gioco.
Era l’Arcano numero UNO.

 

Il cammino del Bagatto nel Tarocco di Marsiglia è lo stesso per ciascun essere umano che si interroga sulla propria vita e scopre un'orizzonte ricco di possibilità. Una nuova avventura da esplorare.
“ È meraviglioso ! ” esulta il piccolo Bagatto ricolmo di entusiasmo…
Quale fortuna di scoprire in sé gli orizzonti del possibile partendo da una fontana zampillante di slancio vitale.
Come per un fanciullo, la partenza è la gioia, è la libertà….
Entusiaso, slancio, ad ogni novità esultiamo, ancora ed ancora, così è per ogni inizio, così è all'inizio di questa storia, quella raccontata dal tarocco di Marsiglia.
 
 
 
Il Tarocco ci racconta una storia, la saga delle avventure del piccolo Bagatto in cerca di sé stesso e in cerca del suo Graal interiore, dell’incarnazione pefetta dell’inidividuo nel mondo attraverso la danza (Arcano 21), della creazione del suo mondo nel mondo, il Regno.
Attraverso 22 episodi, 22, incontri, 22 temi di riflessione si svolge la saga del Bagatto attraverso la storia la più antica del mondo, quella dell'Uomo.

La storia del tarocco è infatti la storia di ciascun uomo quale si svolge tra sé e sé, è la storia di un dialogo interiore al quale a volte restiamo sordi , ma che conduce i nostri passi verso l’incontro del libero creatore della nostra esistenza, il Matto. L’incontro e il risveglio del Matto che sonnecchia in ognuno di noi.

Storia delle storie, quella del Tarocco è la storia del risveglio all’ascolto di noi stessi, la storia dell’incontro con la nostra appartenenza divina. La saga dell’apertura alla nostra natura vivente, al di là delle illusioni e delle realtà di cui siamo i soli e unici produttori.
 
 
Soprattutto, il Tarocco ci mostra in immagini l’archetipo della storia del Vivente, del Divino libero da ogni dogmatismo, monoteismo radicale o principio istituzionale che si rivela all'uomo attraverso l'uomo stesso. Al cuore di ogni umanesimo il tarocco dunque!!! Tale la meraviglia dell’ esplorazione dei cammini che permettono di fare l’esperienza dell'anima nella materia. Di portare la materia a Coscienza Divina attraverso la sola modalità possibile, l’unico linguaggio universale per il corpo; la sensazione.
 
 
Cammino , meraviglia, esplorazione, esperienza, ecco le
parole magiche per iniziarsi al Tarocco, ecco il segreto
che mi ha confidato il piccolo Bagatto per voi
a condizione di passare attraverso la
sensazione concerta, cioè, 
l'archetipo Vivente.
 

Il Tarocco è una storia per imparare a riconnetterci alla nostra storia passando attraverso la nostra natura divina giocando, giocando al gioco dell’esperienza dei simboli.
Ma come? Giocando al gioco degli Specchi riflessi dell'anima. Ad ogni arcano uno specchio. Ad ogni arcano una domanda. Gli arcani ci aiutano a porci le domande necesarie per trovare le riposte dentro di noi.
 
 

I personaggi del tarocco sono già tutti
presenti dentro in me.

 La corte dei personaggi di Alice nel paese delle meraviglie si apre all’incontro della mia realtà quotidiana. Così cammino imparando a sviluppare la “visione consapevole” della mia anima nella sensazione del corpo, così un giorno decido di disegnare il mio Tarocco, ops scusate... la mia vita. Decido di dipingere fuori di me la realtà del mondo che abito dentro di me. Creo, traspongo, il mio “gioco”del mondo nel Mondo, del regno nel Regno.

 
Mi scopro creatore dei Mondi sulla Terra ed elevo
la materia a coscienza incarnata.

 

Ecco a cosa aspira il Bagatto nel gioco degli specchi di sé e nell’incontro con  tutti i personaggi della sua storia. Il Tarocco è un maestro del Vivente che gioca alla vita così come noi la percepiamo, ed in tal modo ne esprime il Senso e la apre alla trasformazione. Questo Senso unico ed irripetibile che si riflette nella nostra esperienza particolare. Libero creatore della mia esistenza, dice il matto !
Quel senso creatore , quel senso della danza del Vivente che evolve continuamente mercee la trasmutazione continua della materia.
 
Questo non è un processo magico ma l’alchimia del Vivente attraverso il Vivente stesso, la meta di un percorso che portiamo tutti dentro di noi.

Siamo tutti dei Bagatti in cammino, siamo tutti Matti creatori.
 

Ogni Bagatto è alla ricerca di libertà interiore…
Ogni Bagatto è potenzialmente il brillante Architetto
della propria esistenza.
Ogni Bagatto ha un posto
da prendere nel mondo. IL SUO!

Ogni carta è legata ad un archetipo, ogni archetipo esiste perchè presente dentro di noi.
Ogni arcano è il riflesso dell’immagine della mia anima dipinta in maniera da poterla riconoscere.

Passo dopo passo, comincio a intravedere le esperienze che incontro nella vita come il riflesso degli arcani attraverso il mio corpo, le mie emozioni, il mio pensiero.